INGREDIENTI - Bio Beauty Andrea Del Mestre

Vai ai contenuti

Menu principale:

INGREDIENTI

SOLARIUM
In questa sezione gli ingredienti contenuti nella formulazione
del prodotto Abbronzatura Spray

Aloe Vera

L'aloe è una pianta africana perenne.

I fiori sono di un rosso vivace, mentre le foglie assomigliano a "foderi di coltelli" secondo una tavoletta rinvenuta in Mesopotamia e datata intorno al 2.000 a.C.

La caratteristica principale di questa pianta è di avere le foglie carnose, ossia racchiudono al loro interno un gel dalle straordinarie proprietà.

Infatti tale succo contiene 200 composti attivi e oltre 75 nutrienti tra cui:

•20 minerali, inclusi calcio, cromo, ferro, fosforo, magnesio, manganese, potassio, sodio, zinco.
•18 amminoacidi sui 20 necessari all'uomo
•12 vitamine, incluse A, C, D, E e il gruppo B
•enzimi, necessari a tutti i processi vitali
•saccaridi , saponine e steroli vegetali

Tutti questi elementi rendono l'Aloe una sorta di "guaritore naturale" utilizzato già dai popoli dell'antichità tra cui Egiziani, Assiri, Indiani, ecc.

Stimola il sistema immunitario. L'aloe contiene acemannano, uno zucchero dalle proprietà antivirali, antinfiammatorie e soprattutto antitumorali: infatti stimola la produzione di macrofagi, globuli bianchi che distruggono le cellule tumorali.

•Antitumorale. Come abbiamo appena visto l'Aloe è particolarmente efficace nel prevenire differenti tipi di cancro (colon, prostata, seno, polmonni, ovaie e cervello). Non solo, questa pianta è un valido supporto a radioterapia e chemioterapia, in quanto ne limita gli effetti negativi come perdita di capelli, nausea, bruciature.
•Lenitivo. L'aloe offre un sollievo immediato alle punture di zanzare ed altri insetti, di meduse e perfino di ortica. Il suo potere lenitivo si estende anche alle scottature (sia quelle in cucina sia quelle dovute al troppo sole)
•Coagulante. L'aloe è in grado di riparare rapidamente tessuti e membrane, perciò viene utilizzata non solo sulle ustioni ma anche su ferite, eczemi e vesciche, per accelerare la guarigione.
•Cura della pelle. L'aloe ha un 'azione dermoprotettiva, idratante ed emolliente. Per questo motivo tale pianta viene abbondantemente utilizzata dall'industria della bellezza in saponi, creme, bagnoschiuma e Abbronzatura Spray.

Canna da Zucchero

Esponente delle piante saccarifere insieme alla barbabietola, la canna da zucchero è una pianta che, seppur tipica dei tropici, gode di fama mondiale per la fabbricazione dell'edulcorante per antonomasia, lo zucchero.

L'impiego della canna da zucchero, comunque, non è indirizzato solamente all'alimentazione umana:
infatti, in particolare in questi ultimi anni, la pianta zuccherina viene sfruttata anche per ottenere un propellente biologico, il biocombustibile, e in cosmesi, il suo derivato DHA, viene utilizzato per l'Abbronzatura spray.  

Nonostante la sua coltivazione sia comunque possibile in alcune regioni del sud Italia, nel Nostro Paese non viene coltivata; in Europa, la canna da zucchero viene ampliamente coltivata solamente nella penisola Iberica, mentre nelle altre zone del mondo viene lavorata in tutta l'Asia, nelle             Americhe, in Oceania ed in Africa.
Oltre alla produzione dello zucchero di canna, la pianta viene coltivata per il sugo fresco           (guarapo) ottenuto per pressione e spremitura del culmo; inoltre la canna da zucchero è matrice per bevande fermentate alcoliche, distillati ed alcol.

Vitamina A ed E

contro l'invecchiamento della pelle
Le vitamine A e E sono fondamentali per difenderci dai radicali liberi, sostanze che si formano nel nostro organismo in parte per il normale metabolismo e in parte a causa di un’alimentazione sbagliata o di “intossicazioni” dovute ad agenti nocivi che si introducono nell’organismo.  

I radicali liberi causano l’ossidazione delle cellule, cioè le danneggiano a fondo e sono la prima causa dell’invecchiamento precoce.

Una scorta di queste vitamine antiossidanti è quindi importante per mantenersi in forma,  contrastare le rughe e avere una pelle tonica ed elastica. Fra le diverse funzioni dell’assunzione combinata di vitamina A (che è contenuta in ortaggi e frutta di colore arancione e giallo, come albicocche, melone, pesche, carote, papaia) e vitamina E (presente negli oli vegetali, in particolare in quello di germe di grano, ma anche in pomodori, avocado e frutti di bosco) spicca l’attività di contrasto nei confronti dell’azione dannosa dei radicali liberi, specialmente sulla pelle, sul cuore e sulla circolazione.

Perché servono insieme
Queste due vitamine sono presentate insieme, e non a caso: sono sostanze che spesso lavorano in stretta sinergia nel proteggere le cellule dall’ossidazione. Si tratta di due vitamine liposolubili, cioè che vengono veicolate dal grasso e vanno assunte in associazione a lipidi, per esempio l’olio d’oliva, prevengono l’invecchiamento della pelle e proteggono la vista. La vitamina A e la vitamina E si trovano associate in molti alimenti, come l’olio extravergine di oliva, le uova, alcuni vegetali come gli spinaci e i cavoli. Abbinata alla vitamina A, la vitamina E serve poi a proteggere dai danni ossidativi a carico dell’occhio, che sarebbero alla base di cataratta, degenerazione maculare e altre alterazioni della vista che si verificano con l’avanzare dell’età.

La vitamina C stimola la produzione di collagene, favorisce il drenaggio e aiuta a combattere la cellulite.

L'acido L-ascorbico, vitamina C, principio antiscorbutico, è un composto organico presente in natura con proprietà antiossidanti. È un solido bianco, ma in campioni impuri, inumiditi od ossidati dall'ossigeno atmosferico può apparire giallastro. Si tratta anche di una vitamina idrosolubile, essenziale nell'uomo ma non in tutti i mammiferi, antiossidante, spesso utilizzata in forma salina (ascorbato) che svolge nell'organismo molteplici funzioni.

Torna ai contenuti | Torna al menu